franceschini

Sulla lirica e le fondazioni che promuovono la musica c’è stato “un intervento molto forte, 183 milioni, ovvero la metà dell’intero Fus. Si tratta di un investimento sproporzionato è perché sappiamo che carta e che strumento sono in tutto il mondo, la lirica e la musica sinfonica”. Lo ha detto Dario Franceschini, ministro dei beni culturali al teatro Comunale di Bologna, durante un’iniziativa organizzata per ricordare che, dall’anno scorso l’art bonus è valido anche per le fondazioni lirico-sinfoniche.
“Bisogna però – ha auspicato il ministro – che ci sia sinergia fra tutte le fondazioni liriche italiane. Serve virtuosità nella gestione e reperimento di risorse private perché le potenzialità sono davvero straordinarie”.